ULTERIORI INFORMAZIONI

Brambilla L., Galimberti A., Tramma S. (a cura di) (2019). Educazione e terrorismo, Milano: FrancoAngeli.
Il volume riporta gli esiti di un progetto di ricerca “Educazione e terrorismo” condiviso da un gruppo di ricercatori dell’Università degli Studi di Milano Bicocca.  Focus del volume è il rapporto tra terrorismo e educazione oggi, in particolare sulle forme di educazione al terrorismo, sui contesti che lo favoriscono e sulle conseguenze nella formazione di chi ne subisce gli effetti.
https://www.francoangeli.it/Ricerca/scheda_libro.aspx?Id=25966

Antonacci F., M. B. Gambacorti-Passerini, Oggionni F. (a cura di) (2019). Educazione e terrorismo libro. Posizionamenti pedagogici. Milano: FrancoAngeli.
Il volume rappresenta una raccolta di riflessioni e di analisi attorno alla relazione tra educazione e terrorismo esito di un ciclo di studi pedagogici organizzati dall’Università Milano Bicocca, Dipartimento Riccardo Massa.
On line book available at: https://ojs.francoangeli.it/_omp/index.php/oa/catalog/book/453

Seminario sulla ricerca RAN
Il documento elaborato dalla Rete europea di sensibilizzazione alla radicalizzazione, riporta i risultati di un seminario tenutosi ad Amsterdam nel 2018 sulla situazione attuale in Europa riguardo alle iniziative per prevenire e contrastare la radicalizzazione
Disponibile on line: https://ec.europa.eu/home-affairs/sites/homeaffairs/files/what-we-do/networks/radicalisation_awareness_network/ran-papers/docs/ran_research_seminar_17102018_it.pdf

Pasta S. (2019). Conversazioni via Social Network con i giovani autori di performances d’odio. Pedagogia oggi, n. 2, pp. 369-383.
Nel contributo si analizzano alcune decine di conversazioni via Ask.fm tra l’autore e giovani (14-21 anni) contattati poiché nei social network avevano preso parte a performances d’odio, inserite dall’autore nel corpus di una ricerca sui razzismi online. Gli esiti sono differenti, da chi rivendica ciò che ha pubblicato a chi decide di cancellare la performance d’odio.
Articolo on line: https://ojs.pensamultimedia.it/index.php/siped/article/view/3673

Pasta S. (2018).  Razzismi 2.0. Analisi socio-educativa dell’odio on line. Brescia: Scholè
Il volume analizza fenomeni emergenti come l’odio on line, il razzismo 2.0, hate speech, azioni e linguaggi violenti. Esso propone un nuovo modo di pensare la media education, promuovendone l’incontro con la prevenzione e con la cittadinanza.
http://www.morcelliana.net/quaderni-per-l-universita/3548-razzismi-20-9788828400301.html

Ambrosini M. (2016). Immigrazione e terrorismo. Uno specchio delle nostre paure.
Immigrati e richiedenti asilo sono sempre più percepiti come un problema negli Stati in cui s’insediano. I confini riprendono vigore e sui confini si alzano nuovi muri. I timori sollevati dal terrorismo internazionale di matrice islamista si aggiungono oggi alla lista delle ragioni delle chiusure e alimentano politiche di contenimento rivolte soprattutto nei confronti dei richiedenti asilo. L’ostilità nei confronti dei rifugiati (più di 1.000 attentati in Germania lo scorso anno) parla di noi: delle nostre fragilità, delle nostre ansie per il futuro, delle nostre difficoltà ad affrontare le sfide di un mondo sempre più interconnesso.
Articolo on line: https://rivistedigitali.erickson.it/educazione-interculturale/archivio/vol-14-n-2/immigrazione-e-terrorismo-uno-specchio-delle-nostre-paure-immigration-and-terrorism-a-mirror-of-our-fears/

Alava, S., Frau-Meigs, D., & Hassan, G.(2017). Youth and violent extremism on social media:
Mapping the research. United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization (UNESCO)
Il documento rappresenta uno stato dell’arte sul fenomeno della radicalizzazione violenta diffusa attraverso i social in Europa e nel mondo.
https://unesdoc.unesco.org/ark:/48223/pf0000260382